I medici
Chi siamo
Contatti


L'Addominoplastica è un intervento chirurgico mirato alla rimozione del grasso accumulato all'interno dell'addome. Durante la procedura, i muscoli addominali indeboliti vengono rafforzati e tesi lungo la linea mediana, affinché il/la paziente possa presentare un ventre più piatto.

L'Addominoplastica e altre procedure di rimodellamento della silhouette sono molto popolari tra le donne, soprattutto dopo la gravidanza.

Al giorno d'oggi, tuttavia, anche il numero di uomini richiedenti questo tipo di operazione è in continuo aumento.

Con un intervento di Addominoplastica, si possono ottenere risultati che permangono nel tempo.

Sebbene gli effetti del trattamento chirurgico si conservino per molti anni, un rapido aumento di peso e la totale mancanza di esercizio fisico possono compromettere la regione addominale.

Anche una gravidanza potrebbe incidere sui risultati di un'Addominoplastica. A tal proposito, laddove tu stia pensando di avere un figlio presto, sarebbe preferibile rimandare l'intervento.

Ciò nonostante, secondo alcuni studi, alcune pazienti rimaste incinte 6 mesi dopo l'intervento, hanno portato a termine la gravidanza con successo.

L'intervento di Addominoplastica viene generalmente combinato alla liposuzione, al fine di asportare il grasso resistente a dieta ed esercizio fisico.

Quando vi è necessità di un'Addominoplastica?

Molte persone trascorrono tantissimo tempo in palestra per riuscire ad ottenere un addome piatto.

Tuttavia, anche combinando dieta, sport ed esercizio ad alta intensità , si potrebbe non riuscire a raggiungere l'obiettivo sperato.

Anche le persone più attive, di corporatura normale, possono ritrovarsi ad avere un addome lasso e sporgente. I motivi più comuni di ciò sono:

Età avanzata,

Frequente aumento di peso,

Genetica,

Operazioni pregresse,

Gravidanza.

Le persone che lamentano una perdita di elasticità della pelle, richiedono interventi di chirurgia estetica dell'addome.

Esistono diverse tipologie di Allungamento Addominale (Addominoplastica)?

Esistono due tipi di interventi di Chirurgia estetica dell'addome: Addominoplastica completa e Mini-Addominoplastica.

Addominoplastica completa:

L'Addominoplastica totale è la procedura preferenziale per pazienti con grave lassità cutanea, liquidi in eccesso e separazione dei muscoli della parete addominale.

L'intervento è eseguito in anestesia totale e richiede un periodo di degenza della durata media di 2-3 giorni.

L'operazione prevede due incisioni: una prima intorno all'ombelico, al fine di proteggerlo, ed una seconda, lunga e orizzontale, nella parte inferiore dell'addome, da cui vengono prelevati cute e grasso in eccesso. In assenza di ernie addominali, l'intervento non interessa minimamente gli organi interni.

I muscoli addominali superiori ed inferiori vengono tesi come in un corsetto. Sebbene quest'intervento lasci una lunga incisione orizzontale (generalmente occultata dagli slip), grazie ad esso è possibile ottiene il massimo miglioramento della forma addominale.

Mini-Addominoplastica

La Mini-Addominoplastica è più adatta a pazienti con lieve rilassamento cutaneo nella parte bassa dell'addome.

Anche questa procedura richiede la somministrazione di anestesia generale.

Durante l'intervento chirurgico, gli eccessi di cute e tessuto adiposo nella parte inferiore dell'addome vengono rimossi e viene lasciata una sutura orizzontale.

Una Mini-Addominoplastica ha un impatto minore rispetto all'operazione di Addominoplastica completa. Degenza ed anestesia hanno durata inferiore.

Addominoplastica e Liposuzione possono essere effettuate insieme?

Talvolta la Liposuzione può essere effettuata insieme all'Addominoplastica, in un unico intervento combinato.

Tuttavia, su giovani pazienti che hanno come unico problema un accumulo di grasso localizzato, è preferibile effettuare una Liposuzione piuttosto che una Plastica addominale. Questo perché la pelle giovane conserva ancora una buona elasticità.

Durante la procedura, vengono eseguite delle piccole incisioni lunghe alcuni millimetri; si procede, così, con la rimozione del grasso in eccesso ed una volta terminato, queste incisioni vengono suturate.

Attraverso la Liposuzione è possibile constatare un notevole aumento della tonicità cutanea; tuttavia, non sempre è possibile prevedere i risultati di questa procedura.

Un intervento unicamente di Liposuzione sortisce meno effetti rispetto ad un'Addominoplastica. Questo perché si tratta di un processo mirato al tessuto adiposo sottocutaneo piuttosto che alla cute.

Chi può sottoporsi ad Addominoplastica?

I candidati più idonei ad un intervento di Addominoplastica sono: uomini e donne relativamente in buone condizioni fisiche, che, tuttavia, non rispondano a dieta o esercizio fisico e si sentano a disagio nell'avere la pelle addominale cadente.

L'operazione è utile a donne che abbiano guadagnato e perso peso; che abbiano raggiunto il sovrappeso nel corso della gravidanza (soprattutto se gemellare); a donne che abbiano portato a termine più gravidanze e che ora vedano i propri muscoli addominali particolarmente indeboliti; a tutte coloro le quali considerino la propria pelle addominale lontana da una condizione di normalità.

Questo intervento può essere utile anche contrastare la perdita di elasticità cutanea e muscolare legata all'obesità.

Se sei intenzionato a perdere peso in eccesso, dovresti rinviare l'intervento. L'operazione chirurgica sarà agevolata una volta raggiunto il tuo peso ideale.

Inoltre, dovrebbero posticipare l'intervento anche le donne intenzionate ad avere una gravidanza in un futuro prossimo; si dà il caso, infatti, che la separazione dei muscoli verticali corretta durante l'intervento chirurgico possa ripresentarsi durante la gravidanza.

Quali sono gli aspetti da considerare prima di ricorrere ad un'Addominoplastica?

Il tuo Medico sarà in grado di fornirti le dovute informazioni su come prepararsi all'intervento chirurgico, incluso cosa mangiare, bere, indicazioni per i tabagisti e per l'assunzione di determinati integratori e medicinali.

Se sei un fumatore, dovresti interrompere il consumo di sigarette almeno 1-2 settimane prima dell'intervento, nonché almeno due settimane dopo esserti sottoposto ad esso.

La chirurgia presenta più rischi nel caso di pazienti in sovrappeso. L'indice di massa corporea è un elemento importante durante il processo di valutazione. L'eccesso di zuccheri e di peso sono fattori di rischio in soggetti con diabete.

Prima dell'intervento è consigliabile evitare la sovraesposizione ai raggi solari, soprattutto sulla zona addominale, così come anche una dieta rigorosa, poiché questi fattori potrebbero interferire con il processo di guarigione.

Se sei costipato o hai un'infezione in corso, probabilmente si dovrà posticipare l'intervento.

Dopo l'operazione, dovresti provvedere affinché qualcuno ti riaccompagni a casa e, se necessario, ti assista per i primi due giorni seguenti.

Dopo l'intervento

"Nei primi giorni dopo l'intervento chirurgico, l'area addominale si presenterà probabilmente gonfia. È possibile che tu percepisca anche un certo fastidio o dolore, che, tuttavia, potrà essere controllato dai farmaci.

"

A seconda della tipologia e dell'andamento dell'operazione, potresti lasciare l'ospedale entro poche ore così come potresti rimanervi per 2-3 giorni.

"Generalmente, vengono inseriti in prossimità della ferita dei piccoli tubi in gomma o silicone, costituenti il drenaggio. Essi lasciano passare sangue ed altri fluidi, al fine di evitare il loro accumulo interno.

"

Il drenaggio viene rimosso 3-7 giorni dopo la procedura.

Il Medico potrà fornirti chiarimenti in merito alle cure igieniche ed alla sostituzione del bendaggio.

Anche se inizialmente sarà difficile riuscire a stare in piedi, dovresti ricominciare a camminare il prima possibile.

La ferita sulla parte bassa dell'addome può presentare un ridotto numero di punti esterni; tutti gli altri punti di sutura sono interni. Le suture esterne insolubili saranno rimosse in media entro 1 settimana.

Contattaci!

Prenota un appuntamento
Doku Medical Whatsapp